Due voci possenti ha il mondo: la voce della montagna e la voce del mare

l’abbiamo ascoltata prima in 7, poi in 5 + 1, Il Capo Del Raduno

 

Gennaio 2019

Da tempo latitante sul Blog, incalzato dagli impegni ma in barba al rincorrersi dei giorni, eccomi impaziente a raccontarvi la vitalità e l’energia di UNIinBIKE, quel gruppo di pensionati ciclisti, anziani forse ma vecchi mai, lenti può essere ma efficienti sempre.

UNIinBIKE nei mesi andati, accanto alle familiari ciclabili che si snodano nel paesaggio e lo rendono amico, si è avventurata su strade nuove, azzardando itinerari di grande attrattiva panoramica e di -lasciatemi dire – notevole impegno tecnico.

Il gruppo, divenuto esigente e raffinato nelle uscite, abbandona i noti confini per pedalare la montagna nella tarda estate vestita dei primi colori autunnali e, per contrappunto, il mare in inverno abbagliante nella vivida luce del sole novembrino a smentire la canzone di Ruggeri che vuole “il mare d’inverno come un film in bianco e nero visto alla tv”.

Succede allora che finite le vacanze, in piena forma e riposati arriva un inatteso quanto intrigante invito a partecipare ad una prima assoluta: la Grande Traversata Bielmonte – Alagna in val Sesia.

L’invito è galeotto, non si resiste! Via a inerpicarci sulle creste alpine, su e giù tra altopiani e valloni e catene montuose fino all’Alpe di Mera dove, ricaricate le pile del corpo e quelle delle MTB assistite planiamo in val Sesia fino a Alagna, la bella cittadina montana di cultura Walser.

L’utilizzo delle MTB assistite cambia radicalmente i parametri di valutazione dei percorsi, quello che era un’utopia ora diventa possibile: come rinunciare, così, a una nuova avventura calcare il sentiero numero 1 dell’alta via delle Cinque Terre?

Saliamo in quota da La Spezia verso Vernazza fiondati tra boschi e sentieri, sassi e radici, discese e salite con improvvisi lampi abbacinanti di azzurro – cielo o acqua? – per riconquistare La Spezia quando il sole si è ormai inabissato.

Questi i numeri dei due percorsi:

Traversata Bielmonte Alagna: Lunghezza 78km altezza massima raggiunta m1800 Dislivello m1480 in salita 1790 in discesa

I Biker: Clara, Angelo, Daniele, Franco, Michele, Renzo

 

Alta via delle Cinque Terre: Lunghezza 53 km dislivello totale oltre m2000+

I Biker: Angelo, Edoardo, Fabrizio, Fulvio, Michele

Credetemi, tutto questo è alla portata di molti anche se non per tutti, basta un pizzico di incoscienza, un poco di sana follia   e il resto è tutto divertimento.

Pedali al vento dal capo del raduno,

Autore articolo: Massimo Comi

 

 

4 thoughts on “Due voci possenti ha il mondo: la voce della montagna e la voce del mare

  1. Caro Massimo,
    Queste avventure resteranno indimenticabili, siamo pronti ad affrontarne di nuove sempre sotto la tua guida. Spero che il breve racconto che hai fatto attiri altri compagni di avventura vogliosi di mettersi in gioco.

    P.S.Complimenti per le qualità narrative

  2. Conosco quelle voci possenti, in modo particolare quella della montagna, che è sempre stata la mia passione
    Specialmente all’alba, quando ti inerpichi per i sentieri (io mi accontento di percorrerli a piedi) immersa nella bellezza che ti circonda.. Alzi gli occhi, e la solennità della montagna ti parla, e ti senti “piccola” di fronte a tanta grandezza …
    Grazie a Massimo, attraverso le sue belle cronache possiamo trovarci con l’immaginazione in mezzo a quel gruppo di “intrepidi”, e godere sensazioni uniche.
    Piera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Afiseaza emoticoanele Locco.Ro