UNA MAGICA PAROLA

Ormai ricorre spesso
direi proprio da adesso
prima la si ignorava
nessuno la badava.

 E’ una parola strana
direi ch’è quasi arcana
si sente ovunque sia
sa quasi di magia.

 Non dici più ormai
“Amico come stai?”
ma chiedi “Tu ce l’hai?
oppure sono guai”.

 Tre lettere soltanto
ti fan sudare, e quanto!
Tu provi e ci riprovi
ma poi tutto rimuovi.

 Il tempo è ormai scaduto
passato è quel minuto
dovrai ricominciare
è tutto da  rifare.

 Finchè un bel momento
 tu lasci quel tormento
ne hai viste delle belle
non stai più nella pelle!

 Lontano vuoi scappare
nessun ti può fermare
non vuoi certo impazzire
è meglio qui finire.

 Così ti rendi conto
che non sei affatto pronto
e la tecnologia
ti sembra una mania.

 Eppur quella parola
di bocca in bocca vola
e se non sei capace
non avrai certo pace.

 L’intervento di qualcuno
 (ci sarà almeno uno!)
ti potrà certo aiutare
quella sigla a realizzare.

 E lo SPID finalmente
non avrai sempre in mente
poiché sarà domato
o meglio dir “cliccato”.

 E’ questa la sua sorte:
aprire mille porte
entrare in tanti siti
non più per noi proibiti!!!!

5 thoughts on “UNA MAGICA PAROLA

  1. La nostra amata Piera anche questa volta ha fatto centro, cogliendo tutti i particolari e gli usi di questo dannato SPID e dico dannato perché non tutti sono riusciti a raggiungerlo e risolvere così le varie procedure, cui dobbiamo adeguarci.
    Noi siamo fortunati perché la nostra United, tramite i bravissimi docenti ci ha aiutato ad entrare nei meandri informatici, ma quante persone si trovano in difficoltà e si trovano nei pasticci!
    Ebbene, diamoci una mano e vediamo di arrivare tutti a questo….
    benedetto SPID.

  2. Cara Alba, anche questa volta sei riuscita a cogliere in pieno il mio messaggio, dietro le rime che possono sembrare scanzonate o superficiali. Questo benedetto SPID, per i “comuni mortali” come me, è stato davvero un pensiero assillante.

  3. Complimenti alle brave Piera e Anna: i loro post sono sono utili e nel caso di Piera anche creativi. La creatività ci salverà dallo SPID, i suoi fratelli che verranno, om gestazione dal “Grande Fratello” . In certi mondi, anche i maschi possono partorire …

  4. che per vendicarsi dai critici della quarta età come lo scrivente, lo infettano della sindrome dei refusi …

  5. Giorgio, con il suo spirito, è riuscito a sdrammatizzare la situazione, riconoscendo comunque che i continui “parti” dell’informatica sanno mettere in difficoltà chi
    (come la sottoscritta) non è molto ferrato in questo campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Afiseaza emoticoanele Locco.Ro