Proviamo a fare diversamente?

 

 

FD - LOGO PROGETTO

Che cosa siete disposti a [email protected] Diversamente? E che cosa vorreste diverso?  Volete fare diversamente, ma insieme? L’appello a unire la nostra voce a un’iniziativa “diversa” ci arriva dalla Rete del [email protected] Diversamente, un’idea che coinvolge associazioni, volontari, enti, e coloro che nell’area del Rhodense si occupano di inclusione sociale. [email protected] Diversamente è un portale, divenuto punto di riferimento per ciò che succede nella nostra zona sui temi della disabilità, della diversità e per tutto ciò che è possibile fare per partecipare, condividere, sapere. Il progetto prevede inoltre una mappatura del nostro territorio: luoghi, iniziative, servizi e tutto quanto serve sapere sul tema del disagio e di come affrontarlo. Da alcuni mesi [email protected] Diversamente è anche una serie di corsi di formazione che hanno per protagonisti coloro che vengono in maniera burocratica identificati come “utenti” dei servizi, persone che vivono la disabilità o il disagio psichico, familiari, volontari e associazioni che a vario titolo lavorano sui temi dell’inclusione. Grazie ai corsi tre gruppi di lavoro si sono formati per costruire un progetto di comunicazione e condivisione del lavori di [email protected] Diversamente. C’è chi interviene nelle scuole e realizza iniziative con i giovani, chi si occupa del web e dei canali social e chi ha deciso di organizzare un convegno per incontrare la comunità.

L’incontro è previsto per il prossimo 23 maggio e siamo tutti invitati (in anteprima assoluta). Il tema del convegno è “Io ci sto @ [email protected] Diversamente” e siamo tutti chiamati a dire che cosa siamo disposti a fare diversamente, e cosa vorremmo fare diversamente. Si affronteranno i temi della disabilità in maniera diversa, partendo dal presupposto che diversità significa ricchezza. Del resto chi vuole essere normale? Tutti i dettagli sulla Rete e il progetto sono disponibili su www.farediversamente.it Chi volesse dare la sua disponibilità a partecipare può scrivere a [email protected]

Chi ci sta a fare diversamente?

Logo Convegno

Logo Convegno

Autore articolo: Antonino Lattuca
project manager de “La rete del [email protected] diversamente”